Non riesco a capire

Home  /  News  /  Non riesco a capire

Non riesco a capire

novembre 14, 2018Commenti disabilitati su Non riesco a capire

Non riesco a capire, anzi non voglio capire perché quando questo mio libro uscito, nel 2014, nonostante le numerose presentazioni effettuate in tutta la Regione, con grande successo, ha trovato poco spazio tra mille libri  in bella vista nelle librerie di tutta Italia.

Mi sono sentita ripetere” mille volte” Ma lei è una autrice sconosciuta, il libro è molto lungo, storico, non attrae molto, specialmente i giovani.”

Ma quando è accaduta una cosa molto strana mi sono resa conto che era solamente una questione del titolare della libreria che probabilmente, non amava molto i libri, ricchi di sentimento, di storia e di umanità.

Il mio libro LE STANZE DEL TEMPO è stato presente in ebook al primo posto su tutte le piattaforme, specialmente su quella di Feltrinelli per ben  42 settimane davanti a padreterni come Ken Follet e Andrea Camilleri.

Tutti sanno che sono i ragazzi, in prevalenza abituati a leggere in ebook  , quindi quel poveretto che mi aveva dato una simile risposta di libri non ne capiva niente.

Vendere quasi 4.000 ebook, non è una cosa da niente, e lo dimostra il fatto che anche quotidiani come Repubblica e Corriere della sera, hanno scritto articoli a tutta pagina su quell’evento.

Mi hanno anche premiata come “ebook’ più letto dell’anno.

Sono passati due anni di silenzio poi ho dato il mio libro ad un Signore Americano che lo ha apprezzato moltissimo e mi ha chiesto di presentarlo ALL’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA DI CHICAGO.

Una esperienza meravigliosa in mezzo a quella gente che per più di un’ora ha fatto la fila per aspettare un mio autografo.

Altre nazioni mi attendono e io andrò con tanta soddisfazione. Quello che ora mi dà più fastidio è che molte librerie che avevano snobbato il libro ora me lo chiedono, ce ne vuole di coraggio e molte persone mi chiedono di comperarlo, gente che magari non lo avevano considerato.

Quante cose si fanno per il Dio quattrino.

Federica Bernardini

Comments are closed.